Senza categoria

Cosa vedere e dove mangiare a Palermo

By 13 Gennaio 2015 No Comments

Palazzo dei Normanni, Cous Cous, mercati profumati di spezie: no, non siamo usciti dall’Italia, siamo nella sua isola maggiore, per la precisione a Palermo. Prima greca, poi romana, conquistata da Normanni e Arabi: nella sua cucina e nella sua cultura si avverte l’eco di mille popoli. L’arte e i piatti di questa città sono un patrimonio immenso, ecco dunque un piccolo catalogo di consigli, con i luoghi magici e le prelibatezze che non potete lasciarvi sfuggire.

 COSA VEDERE A PALERMO

  • Palazzo dei Normanni– Piazza Indipendenza. È uno dei monumenti più visitati dell’intera Sicilia e la più antica dimora reale d’Europa. Ammirate le sue maestose sale e in particolare la Cappella Palatina, una basilica a tre navate, gioiello dell’architettura arabo-normanna: il pavimento e le pareti sono decorate da mosaici bizantini e il soffitto di legno è interamente dipinto in stile arabo. In nessun altro luogo di culto si possono trovare decorazioni pittoriche islamiche con rappresentazioni di figure umane.
  • La Cattedrale- Corso Vittorio Emanuele. Rimaneggiata più volte nel corso della sua costruzione, presenta una stratificazione di stili che ben rappresenta la storia della città. All’interno troverete tombe d’imperatori, la cappella di S. Rosalia, patrona della città, e la sala del tesoro: qui rifatevi gli occhi con la tiara d’oro di Costanza d’Aragona, gli smalti e i ricami bizantini.
  • Giardino Inglese –( ingressi da: Via Libertà, Via Duca della Verdura, Via  del Giardino, Via Croci.). Creato nella metà dell’Ottocento dall’architetto Basile, ospita esemplari unici di palme, ficus e specie esotiche appositamente scelte e trapiantate per ricordare “l’antico giardino di delizie dell’emiro arabo Ibn Hawqal”. Vi sono inoltre magnifiche statue e fontane.
  • Piazza della Vergogna (o piazza Pretoria)– Non fatevi ingannare dal nome: non c’è nulla di sinistro in questa piazza, che è famosa anzi per la splendida Fontana Pretoria (le cui statue sono tutti corpi nudi, da qui la pudica denominazione). Esse rappresentano divinità e figure mitologiche: partendo dall’esterno troviamo le statue simboleggianti i quattro fiumi che interessano Palermo, nel secondo ordine abbiamo, invece, Ercole, Venere, Apollo, Bacco, Diana, Pomona e Adone. Non perdetevi queste meraviglie dello scultore fiorentino Francesco Camilliani.
  • Mercato della Vucciria– Piazza Caracciolo. Se andate a Palermo, non potete non visitare il più antico e popolare mercato della città. Perdetevi nel fitto intreccio di vicoli e piazzette del mercato della Vucciria, dove carne, pesce e frutta sono esposti in tipiche bancarelle su apposite lastre di marmo chiamate “balate”. Inspirate a fondo i profumi che sentirete: qui ci sono le erbe aromatiche che sono la base fondamentale della cucina siciliana.

Guarda la Fotogallery

DOVE MANGIARE A PALERMO

  • Trattoria Ngrasciata– Via Tiro a segno 12. È una trattoria storica di Palermo, dove si possono gustare i piatti tipici della tradizione. “Ngrasciata” significa “donna non proprio pulita” e in Sicilia esiste anche la “pasta alla Ngrasciata”. Detta così, non sembra molto appetitosa, ma in realtà lo è: questo nome le deriva dal fatto che dentro c’è praticamente di tutto (prosciutto, mozzarella, pinoli, melanzane, sedano, carota, cipolla e così via). Armatevi di coraggio e assaggiate!
  • Antica Focacceria di San Francesco- Via Alessandro Paternostro 58. Si trova nel centro storico e anche questo è un locale antico: si fa infatti cucina popolare siciliana sin dal 1834. Arancini, Panelle, Sfinciuni, Cazzilli di Patate: qui potrete assaggiare le specialità imperdibili di Palermo.
  • Porta Carbone- Via cala 62. Ma se siete davvero coraggiosi, il posto dove dovete mangiare il cibo di strada tradizionale di Palermo è, ovviamente, la strada: e a Porta Carbone si mangia la migliore Pane cà Meusa di tutta Palermo. È una pagnotta con milza di vitello soffritta e, che sia semplice o “maritata” (con anche caciocavallo o ricotta grattugiata), non potete andarvene senza provarla!

Qualche suggerimento su dove alloggiare

  • HOTEL COLUMBIA- Via del Celso 31

A solo pochi metri dalla magnifica piazza barocca dei Quattro Canti, il Columbia Hotel dista 5 minuti a piedi dalla Cattedrale di Palermo e dal Teatro Massimo. Inoltre, a solo 20 metri dall’hotel, potrete prendere gli autobus che conducono alla spiaggia, al porto e alla stazione.

  • HOTEL ALESSANDRA- Via Divisi 99

Se siete alla ricerca di un’atmosfera più pittoresca, L’Hotel Alessandra fa al caso vostro. Si trova all’interno di Palazzo Balsamo, un raro esempio di architettura siciliana nel centro di Palermo, e offre camere con autentici mobili ottocenteschi.

  • HOTEL VILLA ARCHIRAFI– Via Lincoln 30

Se siete alla ricerca di un ambiente più bucolico, per così dire, date un’occhiata all’Hotel Villa Archirafi: si trova nei pressi dei giardini botanici, a 300 metri dalla stazione ferroviaria. Alcune sistemazioni dell’Hotel vantano inoltre un balcone con vista sul giardino privato o sui giardini botanici.

  • HOTEL JOLI Via Michele Amari 11

L’Hotel Joli si trova nel cuore di Palermo e occupa uno splendido edificio dei primi anni del XIX secolo, dotato di affreschi e opere d’arte originali. Qui potrete iniziare la giornata con una colazione tipica a base di dolci siciliani e frutta fresca, godervi la splendida vista dall’ampia terrazza e gingillarvi tranquillamente con il vostro smartphone dalla camera (Wi-Fi gratuita in ogni stanza).

  • GRAND HOTEL PIAZZA BORSA-Via Dei Cartari 18

Situato nel centro di Palermo, a 400 metri da piazza dei Quattro Canti, il Grand Hotel Piazza Borsa propone numerosi punti ristoro, una terrazza roof garden, dove d’estate viene servita la colazione, e la connessione Wi-Fi gratuita presso la reception. Le camere, tutte climatizzate, sono dotate di connessione internet via cavo e set di cortesia. Il punto forte dell’hotel è rappresentato dall’antico chiostro, utilizzato come sede per concerti e altri eventi.

  • HOTEL PORTA FELICE- Via Butera 35/47

Situato in un palazzo ristrutturato del XVIII secolo, l’Hotel Porta Felice offre una ricca colazione sulla terrazza panoramica e camere e suite con TV LCD e connessione Wi-Fi gratuita. È dotato inoltre di un centro fitness e un centro benessere, accessibili a pagamento. Qui avrete inoltre la possibilità di noleggiare sale riunioni, un computer portatile, biciclette e barche per organizzare escursioni alle isole vicine.

Leave a Reply