Identità Golose 2017, all’insegna del viaggio e della libertà di viaggiare

“Tutto viaggia e da sempre: viaggia l’uomo, viaggiano le idee, viaggiano i prodotti. E il gusto si trasforma”. Il viaggio e la libertà di viaggiare – delle cucine, dei prodotti e degli chef – sono la ricetta contro l’intolleranza e il terrorismo che da anni minano le nostre libertà: questo il tema e il filo conduttore di Identità golose 2017, in programma a Milano Congressi sino a lunedì 6 marzo.

“Identità Golose Milano” è giunto alla tredicesima edizione e punta, nelle parole degli ideatori e curatori Paolo Marchi e Claudio Ceroni, sulla libertà di viaggiare, un filo conduttore declinato, fuori e dentro il piatto, a partire da Dossier Dessert, il sipario dedicato alla pasticceria d’autore con un omaggio al Maestro Iginio Massari, per poi proseguire nei tre giorni di lavori congressuali, nelle diverse sezioni tematiche: Identità di Formaggio, Identità di Gelato, Identità Naturali, Identità di Champagne, Identità di Pasta, Identità di Montagna, Identità di Mare, Identità di Pizza e nella prima edizione de La Nuova Cucina Italiana, che punterà i riflettori su 12 storie di giovani chef destinati a lasciare un segno nella cucina italiana prossima ventura. La Regione ospite sarà la Lombardia leader nella ristorazione di qualità con 58 ristoranti stellati.

Si alterneranno sul palco grandi chef italiani e stranieri che racconteranno cosa significa la libertà di espressione in cucina: fra gli altri Massimo Bottura, Carlo Cracco, Massimiliano Alajmo, Heinz Beck, Enrico Crippa, Niko Romito, Davide Oldani e poi ancora Umberto Bombana da Hong Kong, Paul Pairet da Shanghai, Palmito Ocampo da Lima, Rodolfo Guzman da Santiago del Cile e Mariana Müller da San Carlos de Bariloche per un totale di 12 nazioni rappresentate, 98 lezioni sui tre palchi del congresso e oltre 100 chef relatori.

Nell’area espositiva ci sarà un circuito a cui partecipano circa un centinaio di brand internazionali e piccole realtà artigianali, scelti tra coloro che meglio interpretano qualità e innovazione nel mondo della ristorazione e dell’out of home.

Fra le novità del palinsesto 2017 l’approfondimento sull’Arte dell’Ospitalità organizzato lunedì 6 marzo dalle cantine Ferrari in collaborazione con The World’s 50 Best Restaurants. e il fondatore di Identità Golose Paolo Marchi, che stimoleranno il confronto tra lo chef Massimo Bottura e i colleghi Umberto Bombana, Søren Ledet, Marco Reitano, e Maurizio Saccani, direttore operations di Rocco Forte Hotels.

Torna infine, per il secondo anno consecutivo, La Scuola di Identità Golose. Un’iniziativa aperta gratuitamente a tutti gli appassionati che desiderano scoprire e conoscere i segreti dei grandi chef partecipando a un programma di 16 lezioni seguite dalla degustazione dei piatti presentati.

Per maggiori informazioni su Identità Golose 2017 e scoprire il suo programma, visitate il sito web.

identità golose 2017

 

Leggi anche

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *