Viaggi di gusto

L’Alto Adige a Milano: ricetta dei ravioli di schüttelbrot

Credo di non aver mai nascosto il mio debole per l’Alto Adige, territorio italiano unico dal punto di vista paesaggistico e vero paradiso per gli amanti della buona cucina. Per questo motivo amo tornarci appena posso, ma quando non riesco, ecco che è l’Alto Adige a venire da me…
Si tratta delle Academy di #CasaAltoAdige, veri workshop esperienziali che rappresentano un modo per vivere e portare a casa la cultura di questo territorio che amo.
L’ultimo appuntamento, sul tema della cultura gastronomica e a cura dello chef stellato altoatesino Herbert Hintner, risale a fine febbraio, e purtroppo non ho potuto parteciparvi, ma ho seguito tutto online e poi ho provato a replicare a casa la ricetta dei ravioli di schüttelbrot con ripieno di ricotta e formaggio di malga con salsa di patate all’erba cipollina e speck croccante.

Naturalmente con gli ingredienti giusti… Come lo schüttelbrot (uno tra i miei tipi di pane preferiti, dopo il carasau naturalmente), un pane di segale croccante tipico dell’Alto Adige che profuma di finocchio, cumino e trigonella. E ancora la ricotta altoatesina, così buona perché il latte vaccino sa di erbe e fiori di montagna. Per non parlare poi del formaggio di malga, che si fonde letteralmente in bocca.

Ecco allora che mi sono messa all’opera, seguendo passo dopo passo questa ricetta d’autore a cura dello chef stellato altoatesino Herbert Hintner…

Ingredienti
Per la pasta
160 g di schüttelbrot grattugiato fine
200 g di farina
3 uova
sale

Per il ripieno
300 g di ricotta
100 g di malga a dadini
50 g di cipolle stufate
sale e pepe

Per la salsa all’erba cipollina
100 g di brodo vegetale
30 g di patate lessate
30 g di erba cipollina tagliata fine
sale e pepe

Per guarnire
Schüttelbrot sbriciolato
formaggio di malga grattugiato grossolanamente
burro fuso
80 g di speck a listarelle
erba cipollina tagliata fine

Procedimento
Mescolate lo schüttelbrot alla farina e al sale, poi aggiungete le uova nella fontana formata al centro e lavorate il tutto per una decina di minuti.Poi avvolgete l’impasto in una pellicola trasparente e lasciate riposare in frigorifero per circa due ore.
Poi preparate il ripieno strizzando per bene la ricotta, incorporando il formaggio di malga, le cipolle stufate, il sale e il pepe.
Servitevi poi dell’apposita macchina per stendere la pasta in sfoglie sottili, ritagliate dei dischi e mettete un cucchiaino di ripieno in ognuno di questi. Poi chiudeteli a forma di mezzaluna sigillandoli bene.
Lessate poi i ravioli in acqua salata per 3-4 minuti.
Nel frattempo pensate alla salsa, portando a ebollizione il brodo vegetale in cui avrete immerso le patate tagliate a fette. Poi aggiungete erba cipollina, sale, pepe e fate sobbollire per poi frullare nel mixer.

Presentazione
Dopo aver versato la salsa nei piatti con un movimento a spirale, disponete i ravioli al centro e cospargete con lo schüttelbrot sbriciolato e il formaggio di malga. Poi completate irrorando con burro fuso e guarnite con speck a listarelle ed erba cipollina fresca.

Ecco le foto per farvi un’idea di come ho lavorato…

ravioli_di_schüttelbrot_presentazione

Prossimo appuntamento con le Academy di #CasaAltoAdige
Il 21 aprile 2016 dalle ore 18.30 alle 21 circa presso la Dream Factory di Corso Garibaldi a Milano, si parlerà di benessere e si imparerà un modo per prendersi cura di se stessi con l’arrivo della primavera. Il tutto accompagnato dalle creazioni culinarie dello Chef Manuel Astuto, in grado di unire gusto e salute.

Leave a Reply