Senza categoria

Le più belle piscine naturali in Italia

By 18 Giugno 2013 One Comment

La sabbia soffice e calda sotto i piedi è una sensazione che io adoro e ricerco in ogni spiaggia in cui vado. Sarà perchè mi ricorda le spiagge della mia bellissima Sardegna oppure semplicemente perchè ho i piedini delicati e le rocce non fanno proprio per me! Non so… Sta di fatto che io adoro la sabbia sottile e bianca come la farina! C’è invece chi non la sopporta perchè sostiene rimanga incollata alla pelle e preferisce la ghiaia, ciottoli o addirittura gli scogli.

Questo post si rivolge proprio agli amanti dell’ultima tipologia, ai più esigenti però, quelli che non si accontentano di una semplice scogliera, ma che amano fare il bagno in vere e proprie piscine naturali!

Incuriosita, ho fatto una piccola ricerca online, che mi ha portato a selezionare alcune fra le più belle piscine naturali in Italia: alcune ho avuto la fortuna di vederle dal vivo, altre sono entrate di diritto nella mia lista dei desideri. Naturalmente non sarà un elenco esaustivo, prendetelo piuttosto come un punto di partenza da approfondire qualora voleste organizzare una gita diversa, non nella solita spiaggia!

Partiamo con il profondo sud e iniziamo il nostro viaggio alla scoperta delle più belle piscine naturali in Italia con la Piscina di Venere nell’isola di Vulcano che come tutti sapete appartiene all’arcipelago delle Eolie. Questo anfiteatro naturale è raggiungibile solo via mare attraverso escursioni in barca e si trova vicino all’incantevole Grotta del Cavallo. La piscina è circondata da rocce di tufo e basalto e le sue acque, poco profonde e di un turchese intenso, sono un luogo fantastico in cui fare un bel bagno oppure praticare snorkeling, vista la ricchezza dei fondali. Io ci sono stata l’anno scorso, durante un viaggio organizzato da Imperatore Travel, e devo dire che la piscina di Venere dell’isola di Vulcano fa parte di quei posti da vedere almeno una volta nella vita, almeno per me.

piscina_di_venere_vulcano

Sempre in Sicilia, ma questa volta nella terraferma, troviamo un’altra Piscina di Venere, molto più piccola di quella dell’isola di Vulcano, ma ugualmente suggestiva. Si trova nella punta più estrema di Capo Milazzo e si raggiunge a piedi attraverso una stradina panoramica, immersi in un parco di ulivi secolari che degrada in una dolce vegetazione fatta di fichi d’india, olivastri, lentischi, e una varietà di essenze erbacee tipiche della Macchia Mediterranea. La Piscina di Venere di Capo Milazzo consiste in una scogliera che accoglie piccoli laghetti artificiali che si riempiono d’acqua con l’alta marea. Immaginate il mio stupore quando mi sono ritrovata davanti questo panorama, dopo una camminata sotto il sole cocente a luglio.

piscina_di_venere_capo_milazzo

Se ci spostiamo in Puglia con la Grotta della Poesia a Roca Vecchia, a circa 20 Km da Otranto, raggiungibile percorrendo il tratto di litoranea che va da Otranto a Roca Vecchia passando per le splendide località turistiche di San Foca e Torre dell’Orso.

La Grotta della Poesia di Roca Vecchia si suddivide in Grotta Grande, dove si può fare il bagno, e la Grotta Piccola, nelle cui pareti sono state scoperte figure preistoriche e iscrizioni messapiche sopravvissuti all’usura del tempo. Entrambe le grotte sono collegate l’un l’altra dal mare e fanno parte dello stessa sistema carsico.

grotta_poesia_roca_vecchia

Il suo nome deriverebbe da posia, che in greco medievale significa  “sorgente di acqua dolce”. Invece alcuni ritengono che il nome derivi da una leggenda che narra di una bellissima principessa che amava fare il bagno in queste acque. Quando si diffuse la voce, schiere di poeti si recarono in questo luogo per ammirare la principessa e comporre poesie in suo onore.

grotta_poesia_roca_vecchia_

Se andiamo nel Lazio, più precisamente sull’isola di Ponza, troviamo il Frontone, meglio conosciuto come piscine naturali appunto! Si tratta di una spendida baia scolpita dal mare e dal vento, grazie ai quali, col tempo, si sono formate due piscine d’acqua bassa: una chiusa fra le rocce e unita alla seconda tramite due archi naturali.

Sempre nel Lazio, più precisamente nella Tuscia Viterbese troviamo le Piscine Carletti. Perchè quando si parla delle più belle piscine naturali in Italia non si parla solo di mare ma anche di termeL’acqua termale ha una temperatura in uscita di circa 58°C ed è alimentata da diverse vasche, meta famosa non solo tra i viterbesi ma anche i turisti. Qui c’è un grande parcheggio non custodito molto vicino alle sorgenti, però non c’è nè illuminazione notturna e né di altri servizi. L’area è circondata  da un prato dove ci si può sdraiare per il relax o per prendere il sole in completo relax.

Arriviamo fino in Toscana e troviamo così le Terme di Saturnia, che conoscete tutti almeno per sentito dire, anche se forse non sapete che qui non ci sono solo SPA e Resort di Lusso ma anche piscine termali naturali libere e aperte a tutti. Tra queste ci sono le cascate di Gorello e le terme a gradoni di Manciano.

Siamo in provincia di Grosseto e percorrendo la strada che da Scansano conduce a Manciano, si incontra a circa 2 km prima dle paese, il ruscello termale. Una volta superato, girate a destra e parcheggiate per proseguire a piedi su una stradina sterrata a sinistra. Dopo pochi minuti raggiungerete le splendide cascatelle di acqua sulfurea che sgorga alla temperatura di 37°.

terme_Manciano_Saturnia_Toscana

Foto di Aurelio Candido

Non terminerò questo post parlando delle più belle piscine naturali in Italia nel nord Italia… No questa volta finisco con una chicca. La mia terra, la splendida Sardegna, offre una grande varietà di litorali e le nostre coste sono famose in tutto il mondo, ma ciò che non tutti sanno è che anche l’entroterra è stupendo e vale davvero una visita! Per gli amanti del trekking come noi, consiglio una bella escursione nel territorio di Villacidrro, per la precisione nel Canyon D’Oridda al termine della quale verrete ricompensati da uno spettacolo della natura unico e soprattutto da un bagno rigenerante sotto le cascate dellla Piscina Irgas. Così al termine della vostra vacanza in Sardegna potrete dire che oltre al mare stupendo abbiamo anche una natura che non ti aspetti!

piscina_irgas_sardegna

Foto di Maurizio Agelli

Valentina

Italiano
English version

One Comment

  • augusto carè ha detto:

    Articolo interessante che reclamizza angoli nascosti naturali del nostro territorio. Aggiungerei le piscine naturali delle Grotte di Falvaterra e Rio obaco in provincia di Frosinone, vedere sito ed immagini su internet

Leave a Reply