Senza categoria

Pasqua 2014 in Sicilia, tra mare e antiche tradizioni

By 4 Marzo 2014 No Comments

 

È in arrivo quel momento dell’anno in cui si risveglia la voglia di mare; di solito a me viene all’inizio della primavera. Così, ho deciso di portarmi avanti iniziando, già ora, a raccogliere informazioni e cercare offerte di voli per la Sicilia, meta tra le più interessanti per questa Pasqua 2014. Chi si reca in Sicilia in questo periodo dell’anno, deve assolutamente assistere, ad almeno una delle antiche tradizioni, legate alla Pasqua, che si svolgono in ogni angolo dell’isola.

I riti della settimana Santa in Sicilia sono molto coinvolgenti e complessi perché risentono degli influssi culturali delle numerose dominazioni che si sono succedute nel corso del tempo, specialmente di quella spagnola e bizantina. A renderle ancora più coinvolgenti e ricche di suggestione è soprattutto la popolazione che partecipa alla rievocazione della Passione di Gesù con sentimenti autentici di profonda tristezza e di gioia.

Resta solo da scegliere, cosa non facile, dove andare per riuscire a coniugare mare e antiche tradizioni. Ho trovato qualche festa pasquale che si svolge in alcune località di mare della Sicilia, eccole:

Taormina (ME)– il Venerdì Santo, dopo il tramonto, si svolge una tradizionale rappresentazione della Passione di Gesù. La processione si snoda nelle vie del centro storico, in particolare, nella strada principale, Corso Umberto. Durante la processione Taormina rimane completamente al buio, a illuminare le strade ci sono sole le torce delle vare, le statue provenienti da tutte le chiese della città, portate lungo il corteo.

Barcellona/Pozzo di Gotto (ME)Il Venerdì Santo sfilano, in due diverse processioni, tredici vare provenienti da Barcellona e, altrettante da Pozzo di Gotto. Le vare, sfarzosamente addobbate con fiori, rappresentano i vari momenti della Via Crucis. La tradizione vuole che dopo aver sfilato tra un tripudio di fiori e luminarie le due processioni s’incontrino sul ponte Barcellonese.

Festa_ deglischietti

La festa degli Schietti a Terassini
www.viaggi-in-sicilia.it

Terassini (PA) – Il giorno di Pasqua si svolge la Festa degli schietti, ossia gli scapoli in dialetto, un esempio di come sacro e profano siano tradizionalmente mischiati nelle feste pasquali siciliane. I giovanotti devono sollevare un albero di arancio amaro, del peso di circa 50/55 kg, tutto addobbato e infiocchettato, per più tempo possibile. Si tratta di una dimostrazione di forza con la quale gli scapoli cercavano di conquistare le loro innamorate. La festa coinvolge proprio tutti e attira diversi visitatori.

Marsala (TP)– Qui si svolge una grandiosa e teatrale processione sacra dedicata alla Passione.  Il corteo è composto da 9 gruppi di figuranti dai suntuosi costumi che raffigurano nove eventi della Passione di Gesù. Ogni gruppo ha un posto preciso nel corteo, preceduto da un uomo incappucciato che porta la croce, da un giudeo che suona la tromba ed un altro giudeo che suona il tamburo. Una festa dalla forte connotazione religiosa e popolare.

Come detto, i riti pasquali si svolgono in ogni angolo dell’isola;  per chi si vuole muovere nell’entroterra non c’è che l’imbarazzo della scelta, provate a dare un’occhiata qui.

Punto dolente, per chi vive lontano, sono i voli, di solito molto cari, soprattutto in concomitanza con le feste. Ho provato, però, a fare una ricerca su volo24, un motore di ricerca di voli low cost e ho trovato diverse offerte interessanti. Sul sito, inoltre, si trova una sezione news molto utile per tenersi aggiornati sul mondo del trasporto aereo turistico. Per chi è sempre a caccia di voli convenienti, volo24 è un valido strumento.

Buona caccia allora!

Sara

In copertina Venerdì Santo a Pietraperzia di Loker

 

Leave a Reply