Senza categoria

Prima volta a Expo Milano 2015: informazioni generali e consigli

By 6 Settembre 2015 No Comments

Come vi avevo scritto qui, sto lavorando per la comunicazione online del padiglione dell’Unione Europea, ed è per questo che da qualche mese ho praticamente preso la residenza a Expo. Ecco perché ho deciso di iniziare a condividere con voi informazioni pratiche e consigli per le vostre visite.

Expo Milano 2015 è l’Esposizione Universale sul tema dell’alimentazione e della nutrizione ospitata in Italia, a Milano, dal 1 maggio al 31 ottobre 2015. Si tratta del più grande evento mai realizzato sull’alimentazione e la nutrizione. Infatti per sei mesi, i 145 Paesi partecipanti, le 3 Organizzazioni Internazionali (Unione Europea, ONU e Comunità dei Caraibi), ma anche le 17 Organizzazioni della Società Civile (Actionaid, Caritas, Oxfam, Save the Children, solo per citarne alcuni) e le 6 Aziende private (Coca-Cola, Alessandro Rosso China Corporate United Pavilion…), tutti organizzati in padiglioni “Self-Built” oppure nei nove Cluster Tematici, saranno chiamati a interpretare e a dare un contributo al tema di Expo Milano 2015 ovvero Nutrire il Pianeta, Energia per la Vita, per garantire cibo sano, sicuro e sufficiente per tutti, nel rispetto del nostro pianeta e dei suoi delicati equilibri.

expo_milano_2015

Expo Milano 2015 si sviluppa su un’area espositiva di 1,1 milioni di metri quadri intorno a due vie principali che evocano la classica struttura a forma di croce del castrum, accampamento romano con pianta ortogonale e strade tra di loro perpendicolari: sono il Decumano la via principale su cui si sviluppa l’intero sito espositivo appunto e che lo attraversa da est a ovest per un chilometro e mezzo la strada più breve lunga 350 metri, che unisce da nord a sud il Sito Espositivo e che è interamente dedicata all’area espositiva dell’Italia.

mappa_Expo_Milano_2015

Ad oggi (news del 4 settembre – fonte: http://www.expo2015.org/it/news/l-estate-a-expo-milano-2015–storia-di-un-successo–ospiti-internazionali–boom-di-visite-e-nuovi-orari-di-apertura) sono stati registrati 12,2 milioni di accessi, ma la stima finale è di oltre 20 milioni di visitatori attesi.

Quanto costa biglietto Expo: il biglietto giornaliero (data aperta) costa 39€, il pacchetto famiglia con ingresso per 2 adulti più un bambino costa  84,50€, mentre il seasonal pass 75€. Il serale (ora con ingresso dalle 18) costa 5€. Ma ci sono numerose promozioni anche per studenti, gli over 65 e i disabili. Per questo vi consiglio di visitare il listino prezzi ufficiale.

Orari di apertura del sito: dalle 10.00* alle 23.00 da lunedì a venerdì, dalle 10.00* alle 24.00 sabato e domenica. Data la grande affluenza del mese di agosto si è deciso di anticipare di un’ora l’apertura del sito dagli ingressi Merlata e Roserio. Mentre resta dalle ore ore 10.00 l’ ingresso da Triulza e Fiorenza. Anche l’ingresso serale è stato anticipato: si entrerà con 5 euro non più dalle 19 ma dalle 18.

Come arrivare a Expo: il sito espositivo si trova a Nord-Ovest di Milano ed è facilmente raggiungibile in metropolitana, auto, treno, bus, taxi e aereo. Se non volete prendere l’auto, il mezzo più veloce per arrivare è o il treno (che dalla stazione di Porta Garibaldi vi porta in un quarto d’ora circa a Rho Fiera Milano e vi ritroverete all’ingresso Triulza) oppure la linea 1 (la rossa) della metropolitana, che invece vi permette l’accesso dall’ingresso ovest Fiorenza, appena più lontano del precedente (dovrete attraversare il ponte per arrivare davanti al Padiglione Zero per intenderci). Per maggiori informazioni visitate la sezione dedicata del sito di Expo.

Dove parcheggiare: se invece decidete di prendere l’auto sappiate che ci sono quattro parcheggi, disponibili su prenotazione: Merlata (vicino all’accesso Sud Merlata), Arese (collegato con navetta gratuita e accesso Est Roserio), Fiera Milano (collegato con navetta gratuita con l’accesso Ovest Fiorenza), Trenno (collegato con navetta gratuita con l’accesso Est Roserio).
parcheggi_Expo

Come muoversi a Expo: se avete la possibilità muovetevi a piedi per avere un’idea completa del sito espositivo, dunque indossate scarpe comodissime. Se invece avete già una lista precisa di padiglioni da visitare, potrete prendere il People Mover, navetta gratuita che ferma in 10 punti strategici del sito espositivo. La fermata di Palazzo Italia e dell’Albero della Vita (forse tra le più gettonate) è la fermata 4. La navetta ha un percorso circolare intorno al perimetro di Expo e passa con una frequenza di 5-7 minuti.

Servizi gratuiti: a parte la navetta per gli spostamenti, a Expo vi verranno distribuiti gratuitamente una cartina e un simpatico ventaglio (utilissimi durante le giornate di caldo). Inoltre se volete connettervi a Internet potrete accedere al free Wi-Fi. Mi raccomando portatevi dietro una borraccia o delle bottigliette vuote da riempire, perché anche l’acqua naturale o gasata, è gratuita a Expo. Sul sito ci sono infatti numerose “case dell’acqua” (generalmente ai lati del Decumano, ma anche nei cluster) che, una volta finita la manifestazione, verranno ricollocate a Milano e nei comuni dell’hinterland (la destinazione è presente in tutte le “case dell’acqua).

Cosa fare: visitare tutti i padiglioni non è un’impresa fattibile se optate per una visita di un giorno quindi vi consiglio di focalizzarvi su quelli che più vi interessano. A breve pubblicherò anche la mia classifica personale dei padiglioni più belli con foto e commenti. Nel frattempo sappiate che i più visitati sono: il padiglione degli USA, del Qatar, della Cina, della Corea, del Brasile, della Russia, della Malaysia, della Spagna, della Repubblica Ceca, della Gran Bretagna e della Germania. E quelli con più fila sono invece il Giappone e Palazzo Italia.
Anche i cluster tematici meritano e vi permettono di “visitare” più paesi in poco tempo oltre che di fruire di bellissime mostre fotografiche a cura di grandi fotografi come Salgado per esempio.
Assaggiate più cucine possibile, sarà la vostra grande occasione di girare il mondo con nuovi sapori che vi porteranno lontano. Quasi tutti i padiglioni, anche quelli nei cluster, hanno uno o più punti di ristoro (dal ristorante vero e proprio, generalmente più costoso, ai take away dove acquistare a prezzi più accessibili tante specialità tipiche dei vari paesi). Chi preferisce una cucina più vicina alla nostra, può trovare un’ampia offerta regionale italiana da Eataly oppure nelle cosiddette “stecche di servizio”, gli edifici in legno chiaro che si trovano lungo il Decumano e dove spesso potrete trovare numerosi punti di ristoro come Tracce o Let’s Toast. Ricordatevi che qui sono presenti anche i servizi igienici.
Infine non perdete lo spettacolo dell’Albero della Vita, uno spettacolo di luci, musica e acqua che vi incanterà tutti i giorni con spettacoli ogni ora dalle 11 alle 20 e la sera da lunedì a venerdì ogni mezz’ora dalle 21.30 alle 22.30 (quest’ultimo è lo spettacolo più bello secondo me) e il sabato e la domenica c’è anche lo spettacolo delle 23.

albero_della_vita_expo_milano_2015

Inoltre vi consiglio di tenere sott’occhio tutti gli eventi in programma a Expo: in tutto il sito a tutte le ore del giorno ci sono numerosi eventi che vanno dalle degustazioni gratuite di prodotti e piatti tipici a spettacoli musicali e di danza, dalle conferenze e dibattiti sul tema della nutrizione a parate lungo il Decumano. Altro consiglio: scaricate l’app di Expo con cui potrete sapere quali eventi si tengono intorno a voi in qualsiasi momento.

Nel prossimo post vi parlerò dei padiglioni che a mio parere meritano una visita.
A presto allora.

Leave a Reply