La cucina gourmet dello Chef Maurizio D’Andretta al ristorante Q33

Immerso tra distese di risaie, nella quiete della campagna novarese, sorge un piccolo borgo che custodisce gelosamente una chicca per chi ama i piccoli grandi piaceri della vita. Si tratta del country resort “Al Castello”, un’antica villa costruita tra il sedicesimo e il diciassettesimo secolo, appartenuta alla famiglia Caccia, feudataria del borgo di Sillavengo.

Oggi “Al Castello”, dietro le spoglie di un castello medievale, nasconde uno splendido hotel con SPA a conduzione familiare, famoso – nelle province di Novara e Milano – come location per matrimoni. Ma da quest’anno c’è un motivo in più per venire fin qui ovvero la cucina gourmet offerta dal ristorante dell’hotel: il ristorante Q33, da poco affidato a un giovane, ma già esperto chef di origini salernitane. Infatti, nonostante i suoi 33 anni, lo chef Maurizio D’Andretta vanta un curriculum di tutto rispetto costruito con impegno e dedizione in alcune tre le migliori cucine del nostro Paese, ma non solo.

Il suo è un esordio importante: nel 2001 infatti, inizia a lavorare al Ristorante Hotel Villa Crespi, fianco a fianco con il grande Antonino Cannavacciuolo. Prosegue poi la sua formazione nel Grand Hotel Palazzo della Fonte di Fiuggi, all’Hotel Monaco e al Gran Canal di Venezia. Nel 2003 parte per Parigi, per lavorare nel ristorante di Gualtiero Marchesi. Dal 2005 lavora ad Alessandria e nel 2008 ricopre il ruolo di Sous Chef nel ristorante Alli due Buoi Rossi. Nel 2010 la stagione estiva lo porta in Sardegna all’Hotel Capo d’Orso e, nel 2011, per un giorno – tra i più importanti della sua vita, ovviamente – si destreggia nelle cucine dell’Eleven Madison Park, 3 stelle Michelin, a Manhattan, New York. La sua carriera prosegue poi tra Toscana, Francia, Alto Adige e Sardegna. Nel 2014 inizia a lavorare come Sous Chef presso Rosewood Castiglion del Bosco dallo Chef Enrico Figliuolo.
Dopo tutte queste grandi esperienze, a gennaio 2017, Maurizio D’Andretta ha scelto di proseguire per la sua strada prendendo in mano il ristorante Q33.

Ristorante Q33 – Dettagli

Il menù del ristorante Q33

Ed è proprio qui che ho avuto la fortuna di assaggiare in anteprima – il suo menù degustazione – figlio delle esperienze fatte in giro per il mondo nelle cucine dei grandi chef, ma con l’aggiunta del suo personalissimo tocco creativo.
Potrei definire l’esperienza come un viaggio incredibile tra colori, profumi, sapori e consistenze differenti. E la ricerca e selezione di ingredienti di prima qualità, il rispetto dei tempi di cottura, l’attenzione e la creatività nella mise en plance sono emersi in ogni tappa di questo fantastico viaggio di gusto durante il quale siamo stati accompagnati dalla deliziosa moglie dello chef, responsabile di sala del Q33.

In un’atmosfera calda e familiare, in compagnia dei proprietari del country resort “Al Castello” e di alcuni colleghi giornalisti e blogger, ho così degustato alcune deliziose proposte dello chef Maurizio D’Andretta. Tra tutti i piatti, quello che più mi ha colpito, è il suo risotto al nero di seppia con crema di gorgonzola e gamberi crudi di Mazara del Vallo marinati nel succo di pompelmo: il gusto deciso del gorgonzola ben si sposa infatti con la dolcezza dei gamberi impreziositi dal piacevole sapore acidulo e amarognolo del pompelmo.

Il fantastico risotto al nero di seppia con crema di gorgonzola e gamberi crudi di Mazara del Vallo marinati nel succo di pompelmo

Alla fine della degustazione lo chef Maurizio D’Andretta è uscito dalle sue cucine e si è presentato in tutta la sua umiltà e simpatia a noi ospiti. È stato un bel momento per conoscere meglio chi c’era dietro quei piatti incredibili che avevamo appena assaggiato.

Una bella esperienza insomma, assolutamente da ripetere.

Per maggiori informazioni sull’hotel e il ristorante Q33 visitate la pagina Facebook o il profilo Instagram della struttura.

 

 

 

 

Leggi anche

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *