Viaggi di gusto

Smorn del Kaiser o Kaiserschmarrn: la “frittata dell’imperatore” e la sua origine

By 24 Ottobre 2012 3 Comments

Si chiama Kaiserschmarrn o Smorn del Kaiser ed è un delizioso dolce di origine austriaca con un nome, dal mio punto di vista, impronunciabile.

Molto diffuso anche in Alto Adige, questo dolce è sostanzialmente una crêpe un po’ più spessa, tagliata a pezzi, ripassata in padella con uvetta e servita cosparsa di zucchero a velo e marmellata di mirtilli rossi.

Origini del Kaiserschmarrn

Il suo nome deriverebbe da una storia legata all’Imperatore Francesco Giuseppe, o meglio Franz Joseph marito della Principessa Sissi.
Si racconta che un giorno l’Imperatore, rientrato da una battuta di caccia, avesse ordinato al suo cuoco qualcosa da mangiare. Ma purtroppo il cuoco aveva già sistemato la cucina e così, un po’ controvoglia, improvvisò una ricetta mischiando uova, farina e uvetta. Ma il risultato fu disastroso: un piatto impresentabile! Allora il cuoco provò a recuperare la situazione: tagliò a pezzi la frittata, la cosparse di zucchero a velo e la servì con marmellata di mirtilli.

Inaspettatamente questo dolce piacque così tanto a Franz Josef che lo inserì nel menù ufficiale di corte chiamandoloKaiserschmarrn.

Kaiserschmarrn

Vedete? A volte anche un gran pasticcio si può trasformare in un piatto da re… Anzi da imperatore!

Ricetta del Kaiserschmarrn

Ingredienti

1 l latte
20 ml rum
20 g zucchero vanigliato
1 pizzico di sale
80 g zucchero
600 g farina
8 g uove intere
50 g burro

Procedimento

Mettete il latte con il rum, lo zucchero vanigliato, il sale, lo zucchero e la farina in una pentola e mescolatelo per bene. Aggiungete poi le uova.
Ora ponete un po’ di olio di semi in una padella calda e versate con un mestolo la pastella. Cuocete rigirandola. Aggiungete un po’ di burro e tagliate la frittella a striscioline.
Il Kaiserschmarrn va poi servito con una spolverata abbondante di zucchero a velo e una composta di mirtilli e mele cotte.

Per maggiori  informazioni visitate il sito www.altoadige-suedtirol.it.

3 Comments

  • […] Il tutto accompagnato dai vini del territorio: Trento Doc (il metodo classico che tutti conoscono e apprezzano), il Trentino Superiore Doc rosso (un taglio bordolese profondo e molto equilibrato) e poi una chicca che non conoscevo: un Trentino Superiore Doc Vendemmia Tardiva, un vino dolce prodotto da uve botritizzate e surmaturate in pianta, con sentori di albicocca secca e miele e in bocca molto avvolgente. Quest’ultimo vino è stato servito con lo Smorn del Kaiser, dolce che deve il suo nome a una storia legata al all’Imperatore Francesco Giuseppe, marito di Sissi. Se vi interessa questa storia e soprattutto la sua ricetta leggete un approfondimento qui. […]

  • silvia ha detto:

    Vorrei correggere una cosa però: i Kaiserschmarren, non sono una crèpe più spessa… gli ingredienti non sono proprio uguali 🙂 diciamo che è un’omelette che, se fatta giusta, rimane molto soffice. Molti ristoranti li fanno fanno con una ricetta molto più rapida, e non montano il bianco d’uovo, quindi potrebbe sembrare erroneamente una sorta di crèpe più alta…. ma quelli giusti non sono così! scusate questa piccola correzione, ma sono chef, per di più in Alto Adige, e sono un po’ pignola su questo, che è uno dei miei piatti preferiti.

    • admin ha detto:

      Ciao Silvia e benvenuta su enogastronovie. Ti ringraziamo tanto per la precisazione e ti saremmo ancora più grate se condividessi con noi e con i lettori di enogastronovie la ricetta del Kaiserschmarren. Cosa ne pensi? Sarebbe bello poter integrare il nostro post con la ricetta originale di una chef altoatesina. Grazie ancora!:)

Leave a Reply