Viaggi di gusto

Törggelen originale in Alto Adige: da tradizione contadina a “cultura quotidiana”

By 10 ottobre 2015 No Comments

Si chiama Törggelen ed è un’usanza autunnale tipica dell’Alto Adige. E per me ha il profumo delle castagne arrosto preparate con amore dai contadini del maso e il sapore fresco e fruttato di un vino novello offerto con gioia e orgoglio dal vignaiolo.

   Processed with VSCOcam with hb1 preset

Ma il Törggelen ha un significato ben più importante per i contadini e per chi vive nel territorio in cui è nata questa tradizione: la Valle Isarco, dove convivevano contadini vignaioli con qualche capo di bestiame e contadini di montagna proprietari degli alpeggi, dove far pascolare il bestiame in estate. I contadini iniziarono a scambiarsi così le vacche al pascolo per vino dalla cantina e ci si spostava nelle accoglienti stube per accompagnare così i vini con i prodotti del maso. E molto spesso, dopo questi gustosi assaggi, i contadini tornavano a casa letteralmente barcollando. La parola Törggelen infatti,  oltre a derivare dal verbo latino “torquere”, che vuol dire pigiare l’uva, potrebbe trovare origine anche nella parola tedesca “torkeln”, ovvero vacillare o barcollare appunto.
Allo scambio di vacche e vino, si aggiunse poi la festa del ringraziamento: i contadini ringraziavano così volontari, amici e parenti per l’aiuto durante il periodo del raccolto e della vendemmia con un abbondante pasto con tutto il meglio che si produceva all’interno del maso: dalla carne di suino alle patate, dai crauti al vino, dallo speck al pane, dai formaggi alle castagne.

Processed with VSCOcam with hb1 preset

Naturalmente la voce di questi assaggi deliziosi si sparse presto e iniziarono così ad arrivare ospiti dalle vicine città. Ovviamente a piedi, dopo belle passeggiate immersi nell’atmosfera autunnale.

Processed with VSCOcam with hb1 preset

E questa bella tradizione secolare, da quest’anno verrà valorizzata grazie al progetto “Törggelen originale” lanciato dall’Associazione Gallo Rosso in collaborazione con Alto Adige Marketing, con l’obiettivo di puntare al mantenimento dell’usanza originale, senza che vada persa, travisata o trasformata. La vera esperienza del “Törggelen originale” si vive solo:

  • nelle vallate con castagneti e vigneti;
  • nei “Buschenschank”, ovveri i masi con mescita, aperti per soli 6 mesi all’anno e certificati dal “Gallo rosso” (www.gallorosso.it), noché segnalati dalla frasca (Buschen) esposta;
  • se legata a prodotti del maso e a ricette contadine di famiglia;
  • se limitata a due mesi (da fine settembre a fine novembre);
  • se accompagnata da una bella camminata nella natura.

Quest’anno ho avuto la fortuna di partecipare all’inaugurazione della stagione del “Törggelen originale” che è avvenuta il 26 settembre 2015 con il “Keschtnfeuer”, cioè il falò delle castagne. Un’esperienza che consiglio a tutti e di cui vi parlerò nel dettaglio nel mio prossimo post.
Ricordatevi che il“Törggelen originale”, la cosiddetta “quinta stagione”, si concluderà il 26 novembre 2015 con il “Kathreintanz”, ovvero il ballo di Santa Caterina. Quindi avete ancora tempo per provare come me questa esperienza unica e autentica, tipica dell’Alto Adige.

Processed with VSCOcam with hb1 presetPer maggiori informazioni visitate il sito ufficiale:

Leave a Reply