Senza categoria

Torre del Lago, ecco perché Puccini s’innamorò di lei

By 13 Giugno 2013 6 Comments
torre_lago_Puccini

Ancora Toscana, ancora un luogo che ho nel cuore. Questa volta vi parlo di Torre del Lago Puccini, e del perché, un personaggio storico, come Giacomo Puccini se ne innamorò a tal punto da farne la sua seconda casa. Sicuramente fu il lago di Massaciuccoli a fare innamorare il celebre compositore lirico. Qui, precisamente sul belvedere che affaccia sul lago, Puccini decise di ubicare la sua dimora, una lussuosa villa, oggi museo, che ospita anche la sua tomba. La calma e la tranquillità del lago e un’atmosfera di dolce quiete che ancora oggi si respira passeggiando sul belvedere, ispirò e conciliò la genialità del compositore toscano.

Torre del Lago_Puccini

 

torre lago_belvedere Statua-Puccini-Torre-del-Lago1
Torre del lago_belvedere

 

Altrettanto sicuramente, però, Puccini si accorse che Torre del Lago, non era solo la tranquillità del lago ma offriva in pochi chilometri una grande varietà di scorci naturalistici meravigliosi: pinete lussureggianti, spiagge immense e, sempre incastonate nell’orizzonte le imponenti Alpi Apuane. “Spiagge assolate, fresche pinete, il lago sempre calmo” così definì questo pezzetto di Toscana il maestro, affetto ormai da “torrelaghìte acuta”, come lui stesso affermava. Per rendere onore al primo illustre ammiratore di Torre del Lago, nel 1938, fu aggiunto il nome Puccini.

 

Versilia Versilia_spiaggia

Oggi, solo un lungo viale alberato separa il lago di Massaciuccoli alla marina di Torre del Lago. In breve si passa dal placido lago, alle onde del mare, procedendo accanto, o volendo all’interno, della folta pineta. L’atmosfera della spiaggia è decisamente diversa da quella del lago, la tranquillità lascia il posto al divertimento dei bagnanti che affollano gli stabilimenti balneari, soprattutto nel periodo estivo. Tuttavia, se si vuole ricercare un po’ di tranquillità anche al mare, a Torre del Lago si può trovare una delle pochissime spiagge libere della zona, la Spiaggia della Lecciona, interessante anche dal punto di vista naturalistico.

Torre del Lago Puccini è una frazione di Viareggio. A meno di trenta minuti di auto, si trovano Lucca, città natale di Puccini, e Pisa, visitabili comodamente in giornata. Ogni estate, dal 1930, nel suggestivo Teatro all’aperto che affaccia sul lago, si svolge il Festival Puccini, una serie di rappresentazioni di alcune delle Opere di Puccini, che attirano migliaia di amanti della musica lirica e non.

Sara

 

 

Fonti visual:

www.hotelvillabarsanti.it  (copertina)

www.supereva.it

 

 

6 Comments

  • samuel giannetti ha detto:

    Sono davvero felice di vivere nella mia città e finalmente ho trovato un buon motivo per essere orgoglioso: aver ospitato il grandissimo Giacomo Puccini, che ha segnato la storia di Torre del Lago.

    • EnogastronoVie ha detto:

      Samuel grazie, in effetti deve essere una soddisfazione e motivo d’orgoglio vivere in una città che ha ispirato la creazione di Capolavori famosi in tutto il mondo.

  • karen ha detto:

    Da cittadina torrelaghese non posso far altro che lodare questo articolo! Spesso Torre del Lago viene dimenticata per dare più risalto a Viareggio o Forte dei Marmi… Ma chi poi la conosce non può dimenticare le sue notevoli ‘ricchezze’ come il mare… la pineta.. il lago col suo famoso Belvedere Puccini e teatro all’aperto !

    • EnogastronoVie ha detto:

      Grazie Karen! E’ vero Torre del Lago è messa un po’ in ombra dal turismo di massa che privilegia i paesi limitrofi. Basterebbe forse valorizzare un po’ di più questi luoghi così ricchi di cultura e di meraviglie naturalistiche. Speriamo di aver contribuito 🙂

  • Paola ha detto:

    Ciao Sara, ho scoperto con tristezza che anche chi ha frequentato per anni questo litorale dlla Toscana non conosce il lago e le sue memorie e il genio di Puccini che in tutto il mondo e’ straordinariamente amato come tutta la lirica italiana. Sono stata al festival, ad una Boheme, e invito tutti ad andarci una volta nella vita. Grazie anche questa volta per la tua scelta. Ciao!

Leave a Reply